breaking news New

Tour Capo di Buona Speranza: da Cape Town alla fine del mondo.

Siete pronti per arrivare ai confini del mondo? Con il nostro “Tour Capo di Buona Speranza: da Cape Town alla fine del mondo” raggiungeremo uno dei luoghi più remoti del Continente Africano. Tra affacci panoramici mozzafiato, scogliere a strapiombo, baie nascoste, villaggi di pescatori pittoreschi e spiagge senza fine vivremo una giornata all’insegna della bellezza e dell’emozione!

I dettagli tecnici del tour:

  • Partenza dal centro città di Cape Town.
  • Durata del tour: è possibile scegliere l’opzione mezza giornata o giornata intera.
  • Il tour di mezza giornata include: Chapmans Peak, Cape Of Good Hope, il biglietto della funicolare di Cape Point e Boulders Beach.
  • Il tour di una giornata include: Hout Bay Harbour, Seal Island Cruise, Chapmans Peak, Cape Of Good Hope, il biglietto della funicolare di Cape Point, voulders Beach e Kirstenbosch.
  • Il pranzo è compreso solo nel tour di una giornata.
  • Per chi lo volesse è prevista una breve gita in barca Duiker Island per ammirare le foche di Cape Fur che abitano l’isola.
  • Tutti i nostri tour in Sudafrica sono in lingua italiana.
  • Il prezzo varia a seconda del numero dei partecipanti.

 

Il tour in breve:

Partiremo da Cape Town e trascorreremo una giornata all’insegna della natura, tra splendide spiagge, villaggi pittoreschi, fari e scogliere. Dopo un viaggio in auto lungo la costa atlantica, con soste scenografiche tra i sobborghi di Sea Point, Camps Bay e Hout Bay, raggiungeremo Capo di Buona Speranza e Cape Point, luoghi mitici e famosi in tutto il mondo. Qui la macchina fotografica è d’obbligo!

Al ritorno passeremo per Simon’s Town, Fish Hoek e Muizenberg, con una sosta ai Kirstenbosch National Botanical Gardens.

Che cosa visiteremo durante il “Tour Capo di Buona Speranza: da Cape Town alla fine del mondo”.

Partenza da Città del Capo

Partenza alle ore 9.00 dal centro di Cape Town, meta turistica amata per il suo clima temperato e per le bellezze paesaggistiche che la contraddistinguono. La  popolazione vivace e multiculturale è eredità della storia della città, da sempre rifugio per le navi di passaggio e per i suoi commercianti.

Uscendo in auto dalla città, ammirate gli splendidi palazzi in stile coloniale olandese, testimoni dell’affascinante storia che contraddistingue Cape Town. Dirigendoci verso Capo di Buona Speranza, passeremo da Sea Point Promenade, potente simbolo dell’unità di cui gode oggi il Sudafrica e splendido affaccio sull’Oceano.

La strada si snoda da Sea Point fino a Clifton, quest’ultima famosa per le sue quattro spiagge di sabbia bianchissima, riparate dal vento di sud-est e venerate dagli amanti del sole.

Splendidi gli immobili in questa zona, alcuni dei quali insolitamente raccolti, eredità della prima guerra mondiale quando ai soldati furono assegnati piccoli lotti tra la quarta e la seconda spiaggia di Clifton.

I bungalow originali furono costruiti con casse da imballaggio utilizzate per il trasporto di automobili negli anni ’20 e ’30.

Accanto a Clifton si trova il sobborgo altrettanto benestante di Camps Bay, famoso per la sua lunga spiaggia e per la sua vita notturna. Camps Bay è famosa in tutto il mondo per le sue estati mondane, tra ristoranti e club di tendenza.

Hout Bay

Raggiungiamo Hout Bay attraversando la famosa Victoria Road, la lunga strada costiera chiamata così in onore del giubileo del 1888 della regina Vittoria. La strada si snoda da Sea Point fino a raggiungere Hout Bay.

Dominata dai famosi 12 Apostles da un lato e dall’apparentemente infinito Oceano Atlantico dall’altro, è una delle strade più amate sia dai turisti che dai locali.

Victoria Road è stata progettata dal famoso ingegnere stradale Thomas Bain, responsabile di molti dei più bei passi di montagna del Sudafrica.

Dopo aver percorso Victoria Road, raggiungiamo il piccolo e accogliente villaggio di Hout Bay, dominato dalle montagne a nord, est e ovest e dall’Oceano Atlantico a sud.

Hout Bay è famoso non solo per i suoi vivaci mercatini dell’artigianato e per i negozi di antiquariato, ma soprattutto per la sua fiorente comunità di pescatori. La storia di Hout Bay risale all’anno della sua fondazione, alla fine del 1600, quando venne colonizzata dagli olandesi in cerca di una grande quantità di legname. Da allora assunse un fascino rurale e genuino, attraendo da secoli turisti e surfisti.

Per chi lo desiderasse è possibile fare, a proprie spese, una gita in barca verso Duiker Island, isola famosa per le migliaia di foche di Cape Fur, per gli uccelli locali e per una ricchissima fauna marina.

Chapman’s Peak Drive

Chapman’s Peak Drive è un’altra delle più belle strade panoramiche del Sudafrica. Con le sue 114 curve regala panorami mozzafiato a centottanta gradi sulla Penisola del Capo. I suoi nove chilometri di lunghezza sono disseminati da punti di osservazione incredibili, rendendola un luogo privilegiato per fotografi e osservatori.

La sua costruzione risale al 1915, mentre la sua inaugurazione al 1922. Una vera e propria meraviglia dell’ingegneria stradale!

Riserva Naturale Cape Point

Il nostro viaggio raggiunge ora la punta della penisola del Capo, punto di vista spettacolare situato in una riserva naturale di 17.750 ettari.

Siamo arrivati a Cape Point nella Cape Point Nature Reserve. La Riserva è caratterizzata da una ricca bio-diversità, tale che vi sarà di estrema facilità poter incontrare animali come cervi, babbuini e zebre così come un’infinità di uccelli. La riserva è inoltre una delle più grandi aree di riproduzione delle tartarughe al mondo. Con il vento perenne, chiamato “Cape Doctor” per le sue proprietà curative, antichi fari e scogliere a strapiombo, avrete davvero la sensazione di essere ai confini del terra.

False Bay Coastal Road

Dopo aver lasciato la Cape Point Nature Reserve, saliamo sull’altro lato della penisola del Capo, percorrendo la strada verso Simon’s Town. Anche in questo caso, il percorso gode di viste spettacolari e affacci davvero suggestivi sia sulla costa che sull’interno. Simon’s Town è stata un’importante base navale e porto per oltre due secoli, tale che si possono ancora vedere alcune navi storiche ancorate a largo.

Durante la visita della cittadina, caratterizzata da interessanti boutique e ristoranti  tipici, potremo vedere la famosa statua di Just Nuisance, l’unico cane ad essere stato ufficialmente arruolato nella Royal Navy.

Boulders Beach e i suoi pinguini

Raggiungiamo adesso una tappa imperdibile del vostro viaggio in Sudafrica: Boulders Beach. La spiaggia è famosa per la presenza di una colonia di simpatici pinguini sudafricani che, dal 1985, abitano qui tra rocce e sabbia bianca. Boulders Beach richiama l’attenzione dei residenti e turisti da tutto il mondo. La colonia è accessibile attraverso un passaggio, a pagamento e non incluso nel prezzo del tour, su alcune passerelle in legno ideali per osservare i pinguini nel loro habitat naturale.

Sulla via del ritorno: Fish Hoek e Muizenberg.

Ritornando verso Città del Capo, lungo la strada costiera di False Bay, attraverseremo Fish Hoek, una raccolta cittadina famosa per le alte onde tanto amate dai surfisti e per una spiaggia dove è possibile prendere tranquillamente il sole o svolgere attività sportive. Da Fish Hoek passeremo davanti a Muizenberg, un’altra cittadina di mare famosa per la sua spiaggia bianca caratterizzata dalla presenza di coloratissime cabine, tanto amate dai turisti. Qui è possibile fare surf, kitesurf e molte altre attività all’aria aperta.

I giardini botanici di Kirstenbosch

L’ultima tappa del nostro tour sono i Kirstenbosch Botanical Gardens.

Dolci sentieri, prati verdissimi ed un’incredibile varietà di specie di piante autoctone caratterizzano uno dei complessi di giardini più acclamati al mondo. Adagiati sui pendii più dolci della Table Mountain, i Kirstenbosch Botanical Gardens sono il luogo ideale per rilassarsi a fine giornata. Fondati nel 1913, hanno l’obiettivo di conservare ed esporre quella che è la flora più ricca del Sudafrica.  Godetevi una lunga passeggiata a piedi per i sentieri immersi nei giardini, respirando a pieni polmoni la natura sudafricana.

Verso Cape Town

Il tour “Capo di Buona Speranza: da Cape Town alla fine del mondo” si concluderà presso il Rhodes Memorial e il Groote Schuur Hospital.

Vuoi partire con noi per esplorare il Sudafrica più remoto e suggestivo?

Richiedi informazioni e prenota il tuo tour “Capo di Buona Speranza: da Cape Town alla fine del mondo”.

Vuoi saperne di più su questa zona? Leggi il nostro articolo “Capo di Buona Speranza: come arrivare e che cosa vedere tra fari, pinguini e scogliere mozzafiato.”

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Richiesta Informazioni

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password